Dicono di noi – Articolo tratto da “La Provincia di Lecco”

Un tandem in dono all’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Adesso servono volontari che facciano da piloti.

È questa la bella iniziativa che sta coinvolgendo la sezione lecchese del sodalizio che ha sede in corso Matteotti 3/b grazie alla donazione ricevuta dal
progetto, “Il tandem volante”.

In questi giorni, l’associazione guidata dal presidente Andrea Sala ha incontrato l’entusiasmo di Cassandra Poggioli e di Diego Guerriero di Piacenza.
Ed è nata una bella amicizia.

Francesco Germinara, consigliere dell’Uci, ha raccontato: «Ad ottobre abbiamo partecipato a Bosco Marengo alla fiera “Abilitando” e ci siamo imbattuti
ne “Il tandem volante’. Abbiamo pensato a quanto sarebbe stato bello poter avere in sezione, un mezzo come questo, e dopo pochi giorni Cassandra e Diego
ci hanno detto che ci  avrebbero donato un tandem». Il presidente Sala ha aggiunto: «Non possiamo che ringraziare per questo dono. Ci ha fatto un grande
piacere e speriamo di riuscire a trasmettere a tutti i nostri soci la passione per le due ruote».

Quindi i due giovani piacentini hanno portato la loro esperienza: «Siamo appassionati di tandem e in questi anni abbiamo effettuato vari viaggi, ma anche
gare ottenendo il primato europeo di ultra resistenza . Nel settembre dell’anno scorso abbiamo iniziato a raccogliere fondi, da privati, senza essere un’associazione,
per comprare e donare dei tandem ad associazioni che si occupano di disabilità». Il progetto grazie ai social forum ha ottenuto un successo enorme. «Finora,
in un anno abbiamo donato 13 tandem ad otto sodalizi. È stato bellissimo vedere bambini e adulti vivere l’emozione della pedalata. Per tanti si è trattato
della prima volta». E hanno  precisato: «I fondi li raccogliamo grazie alla generosità delle persone e a serate in cui raccontiamo le nostre esperienze
e i nostri viaggi». L’unica richiesta che “Il tandem volante” avanza, è che la due ruote non resti inutilizzata. Da qui l’appello dell’Uci. «Cerchiamo
volontari che ci diano una mano come guide e piloti per poter usare questo dono» ha concluso Sala.

Tutti gli interessati possono contattare la sezione al numero 0341/284328.

Questo articolo è stato pubblicato in data 23 novembre 2017 nella categoria Dicono di noi